Basilica di San Carpoforo

Italy where

La Basilica di San Carpoforo fu la prima Basilica della diocesi di Como e la sua prima Cattedrale.

Cenni Storici
Fu costruita alla fine del IV secolo, per volere di San Felice, il primo vescovo di Como. Attorno a questa chiesa nacque la prima comunità cristiana di Calle persecuzioni di Massimiano e Diocleziano del 303-305: Carpoforo, Esanzio, Cassio, Severo, Secondo, Licinio e Fedele, soldati della Legione Tebea in fuga da Milano con Sant’Alessandro ed accompagnati da San Fedele, ovvero dalla persona che aveva ricevuto da Materno la responsabilità di evangelizzare quel territorio.
Si è discusso se questa possa essere valutata come la prima “Cattedrale” di Como: effettivamente, la sepoltura di Felice non da alcuna conferma. Però, essendo l’unica chiesa della diocesi, essa non poteva che essere sede del vescovo; almeno fino a che non venne scambiata con la Basilica dei SS. Pietro e Paolo, costruita da Amanzio sul luogo dove attualmente sorge la Basilica di Sant’Abbondio.
Dopo l’anno mille, in un periodo di enorme cambiamento che coincise con la ricostruzione della terza chiesa di Como, divenuta Basilica di Sant’Abbondio, la Basilica di San Carpoforo venne trasformata in forme romaniche tipiche dei Magistri comacini, vennero aggiunti il campanile ed un monastero. Nel 1772 il monastero venne soppresso e la Basilica trasformata in parrocchia dell’allora comune di Camerlata. Nel 1932 quest’ultima venne trasferita nella nuova parrocchiale di Santa Brigida e la Basilica ospitò una scuola religiosa. In quell’occasione, le spoglie di Felice e dei primi martiri furono trasportate nella nuova sede parrocchiale.
Struttura dell’edificio
La Basilica è composta da tre navate sostenute da pilastri a sezione rettangolare, a sostegno di arcate, che sorreggono la copertura a capriate della navata centrale e la copertura a crociera delle due navate laterali. Al termine delle navate vi è un presbiterio sopraelevato, accessibile tramite due scale in pietra. Al di sotto venne ricavata una cripta separata in tre navate da sei colonne granitiche con capitelli. L’altare maggiore è decorato da marmi policromi barocchi e copre l’antico sarcofago del fondatore San Felice.
La facciata, orientata verso occidente, verso il soprastante Castel Baradello, è contro-terra, a causa di antiche frane. L’ingresso avviene lateralmente dalla navata destra.
Le cappelle laterali sono caratterizzate da affreschi in stile manieristico del primo XVI secolo. Sul luogo della fonte battesimale precedente è custodito un affresco del XVIII secolo raffigurante il Battesimo del Giordano.

Via San Carpoforo
Como 22100 Como (CO) - Lombardia
Get directions